Turismo contro lo spopolamento: la Toscana aderisce a Interreg Med

  • 6 Febbraio 2019

    Sviluppare il turismo nelle aree interne e periferiche con politiche sostenibili. Questo è il concetto alla base del programma Interreg Med 2014-2020 e del relativo progetto “Misurare e gestire la sostenibilità nelle aree interne“, cui Regione Toscana ha appena aderito in qualità di ente partner.

    Si tratta di un progetto condiviso da un partenariato internazionale – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive della Regione, Stefano Ciuoffo – e proposto dall’Università di Girona in qualità di capofila. La finalità che si propone è pienamente in linea con le politiche regionali di promozione e valorizzazione delle aree interne e meno battute dai grandi flussi turistici attraverso lo sviluppo di pratiche innovative. Un intervento coerente con le priorità del programma operativo regionale FESR 2014-2020 e con la Strategia regionale a favore delle aree interne e periferiche. Facendo leva sul turismo sostenibile come nuova forma di sviluppo locale cerchiamo di contrastare lo spopolamento e di rivitalizzare località di pregio“.

    Turismo contro lo spopolamento: uno strumento per lo sviluppo sostenibile

    Il progetto fissa tre obiettivi: il turismo come strumento per lo sviluppo sostenibile, la conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale e il miglioramento della qualità della vita nelle aree interne e periferiche nell’ambito dei cambuiamenti climatici e non (per esempio anche l’abbandono delle aree rurali) con annesso monitoraggio dello spopolamento.

    Misurare e gestire la sostenibilità nelle aree interne” è stato presentato da un partenariato composto da: Università di Girona, Catalogna (ente capofila), Regione Toscana (partner), Ariège Region, Francia, (partner), Gorenjska Region, Slovenia (partner), Epirus Region, Grecia (partner), IBIMET – CNR, Toscana (partner accademico), Eastern Macedonia and Thrace Institute of Technology, Kavala, Grecia (partner), Ferrocarrils de Catalunya, Catalogna (partner), General Directorate of Tourism, Catalogna (partner), Bohinj Park Eco Hotel (partner).

    Comments(0)

    Leave a comment

    Required fields are marked *